Guarire con le arti drammatiche

Guarire con le arti drammatiche è un testo di Edoardo Giusti e Luisa Passalacqua, che tratta le artiterapie esplorando le origini storiche e i principi fondanti, affrontando le implicazioni cliniche, illustrando casi clinici ed esperienze e formulando un profilo del professionista drammaterapeuta.

Il libro è pubblicato da Sovera Editore all'interno della Collana Psicoterapia e Counseling.

Contenuti

La drammaterapia può essere considerata una sintesi creativa di diversi codici dell'arte: i simboli, gli oggetti, il gioco, il corpo, l'immaginario, le emozioni. È uno strumento utile ad esplorare la piena libertà di espressione dei clienti con grande flessibilità e naturalezza e per arricchire l'operatività di ogni professionista delle relazioni d'aiuto.

Il testo offre una metodologia pratica per utilizzare l'arte e la creatività durante i trattamenti terapeutici e nei percorsi di crescita e sviluppo personale.

Sfoglia l’indice, l’introduzione e il primo capitolo del libro.

Pubblicato il 06/12/2012 alle ore 07:00

Commenti

Nessun commento presente.

Aggiungi commento

centro d'ascolto aspic

Centro di Ascolto Psicologico (C.A.P.) a distanza

Il Centro di Ascolto Psicologico (C.A.P.) effettua incontri a distanza per garantire il servizio di consulenza psicologica anche in questo difficile momento di emergenza. Il servizio è gratuitamente offerto ai soci Aspic Psicologia.

Pubblicato il 20 marzo 2020 alle ore 15:26 da redazione Archiviato in: Iniziative ASPIC

Esprimiamoci 2021/2022

Dal 22 ottobre riparte un nuovo ciclo di appuntamenti "Esprimiamoci": 10 appuntamenti online alla scopertà di sè e delle proprie risorse, in uno spazio di condivisione profondo e rispettoso. Scopri il programma e come partecipare.

Pubblicato il 21 settembre 2021 alle ore 17:59 da florinda [email protected] Archiviato in: nessuna categoria attribuita

Gay pride, visibilità LGBT+ e benessere psicologico

Per sostenere una comunità che chiede di essere vista, per sostenere la richiesta di diritti e parità, per poter trasformare una narrazione discriminatoria e tossica in una narrazione di gioia.

Pubblicato il 16 giugno 2021 alle ore 23:03 da florinda [email protected] Archiviato in: Attualità

Aspic Psicologia © Associazione Aspic Psicologia Responsabile: Florinda Barbuto. - Partita IVA 97873710582. Privacy Policy e cookie.
Made with oZone iQ

Informativa

Questo sito e/o gli strumenti di terze parti incluse in esso, utilizzano i cookie con finalità illustrate nella cookie policy. Accettando i cookie con il pulsante qui sotto acconsenti all’uso dei cookie.