Incontri possibili

La sessualità nelle persone diversamente abili

Le persone portatrici di handicap ricercano momenti di intimità erotica ed intrecciano relazioni sentimentali e sessuali, come tutti. Eppure si tende a rimuovere questa realtà.

Incontri possibili

Il nostro proposito è promuovere un incremento della qualità della vita delle persone diversamente abili. La complessità dell’argomento richiede un intervento formativo su più livelli (individuale, relazionale e psicosociale) con le persone disabili, i loro familiari e gli operatori del settore.

Destinatari

Il percorso è rivolto a ragazzi disabili di età compresa tra i 18 e i 25 anni, familiari dei ragazzi, operatori socio-assistenziali e socio-sanitari.

Quando

Il primo incontro sarà l'11 dicembre 2008.

Sede

V.le Leonardo da Vinci n. 309 - 00145 Roma.

Iscrizioni e informazioni

Cooperativa Sociale di Solidarietà ASPIC a r.l.
Via Tullio Levi Civita, 31 – 00146 Roma.

Tel: 3478468667 – 3288278450
Fax: 0654225060
E-mail: [email protected]
Web: www.coopaspic.org

Scarica la locandina.

Scarica la scheda di iscrizione.

Pubblicato il 02/12/2008 alle ore 07:00

Commenti

Nessun commento presente.

Aggiungi commento

centro d'ascolto aspic

Centro di Ascolto Psicologico (C.A.P.) a distanza

Il Centro di Ascolto Psicologico (C.A.P.) effettua incontri a distanza per garantire il servizio di consulenza psicologica anche in questo difficile momento di emergenza. Il servizio è gratuitamente offerto ai soci Aspic Psicologia.

Pubblicato il 20 marzo 2020 alle ore 15:26 da redazione Archiviato in: Iniziative ASPIC

Esprimiamoci 2021/2022

Dal 22 ottobre riparte un nuovo ciclo di appuntamenti "Esprimiamoci": 10 appuntamenti online alla scopertà di sè e delle proprie risorse, in uno spazio di condivisione profondo e rispettoso. Scopri il programma e come partecipare.

Pubblicato il 21 settembre 2021 alle ore 17:59 da florinda [email protected] Archiviato in: nessuna categoria attribuita

Gay pride, visibilità LGBT+ e benessere psicologico

Per sostenere una comunità che chiede di essere vista, per sostenere la richiesta di diritti e parità, per poter trasformare una narrazione discriminatoria e tossica in una narrazione di gioia.

Pubblicato il 16 giugno 2021 alle ore 23:03 da florinda [email protected] Archiviato in: Attualità

Aspic Psicologia © Associazione Aspic Psicologia Responsabile: Florinda Barbuto. - Partita IVA 97873710582. Privacy Policy e cookie.
Made with oZone iQ

Informativa

Questo sito e/o gli strumenti di terze parti incluse in esso, utilizzano i cookie con finalità illustrate nella cookie policy. Accettando i cookie con il pulsante qui sotto acconsenti all’uso dei cookie.