Smettere di rinviare

Smettere di rinviare

Come portare a termine impegni e compiti senza più indugi.

Autore: Edoardo Giusti
Anno: 1994
Editore: Franco Angeli Editore
Pagine: 144
Prezzo: € 11,00
ISBN: 88-204-8990-4

Contenuti

Quante volte le nostre nonne ci dicevano: “Non fare domani quello che puoi fare oggi”!
Ma, si sa, i consigli troppo saggi finiscono per essere accantonati. Soprattutto in questi tempi, in cui tutto deve essere fatto di corsa, senza mai fermarsi, sotto il bambardamento costante di telefoni, fax, impegni, compiti... Se siete però arrivati al capolinea e non riuscite più a terminare i compiti che vi eravate proposti…
se non riuscite più a raggiungere gli obiettivi che vi eravate prefissati e, sprattutto, se vi sentite colpevoli e depressi per queste vostre mancanze, allora è arrivato il momento di intervenire. E’ ora che impariate sul serio a smettere di rinviare.
Con questo libro potrete capire che cosa c’è realmente dietro il vostro continuo rinviare e da che cosa è causato, porvi nella condizione mentale migliore per smettere di rinviare, decidere un vero e proprio piano d’azione per cambiare e trovare la forza per metterlo in pratica.

Aggiungi commento

centro d'ascolto aspic

Centro di Ascolto Psicologico (C.A.P.) a distanza

Il Centro di Ascolto Psicologico (C.A.P.) effettua incontri a distanza per garantire il servizio di consulenza psicologica anche in questo difficile momento di emergenza. Il servizio è gratuitamente offerto ai soci Aspic Psicologia.

Pubblicato il 20 marzo 2020 alle ore 15:26 da redazione Archiviato in: Iniziative ASPIC

Esprimiamoci 2021/2022

Dal 22 ottobre riparte un nuovo ciclo di appuntamenti "Esprimiamoci": 10 appuntamenti online alla scopertà di sè e delle proprie risorse, in uno spazio di condivisione profondo e rispettoso. Scopri il programma e come partecipare.

Pubblicato il 21 settembre 2021 alle ore 17:59 da florinda [email protected] Archiviato in: nessuna categoria attribuita

Gay pride, visibilità LGBT+ e benessere psicologico

Per sostenere una comunità che chiede di essere vista, per sostenere la richiesta di diritti e parità, per poter trasformare una narrazione discriminatoria e tossica in una narrazione di gioia.

Pubblicato il 16 giugno 2021 alle ore 23:03 da florinda [email protected] Archiviato in: Attualità

Aspic Psicologia © Associazione Aspic Psicologia Responsabile: Florinda Barbuto. - Partita IVA 97873710582. Privacy Policy e cookie.
Made with oZone iQ

Informativa

Questo sito e/o gli strumenti di terze parti incluse in esso, utilizzano i cookie con finalità illustrate nella cookie policy. Accettando i cookie con il pulsante qui sotto acconsenti all’uso dei cookie.